fbpx
quanto costa aprire un blog

Quanto costa aprire un blog nel 2023? La guida completa a tutti i costi del blog

Senza perdere troppo tempo, questa è la mia guida che risponde alla domanda: quanto costa aprire un blog? Quindi, analizziamo il costo per gestire un blog nel 2023.

Quanto costa aprire un blog?

A seconda dei tuoi obiettivi e del tipo di blog che desideri avviare, i costi del tuo blog saranno compresi tra € 34,50 e € 65,40 per aprire un blog nel 2023 e coprire il tuo primo anno di spese.

Se devi considerare l’acquisto di un computer, telefono o altro hardware, allora ciò si possono raggiungere i € 200 a € 2.600 in acquisti una tantum a seconda della marca del computer (Windows vs Apple) e le funzionalità (MacBook vs MacBook Pro) a tua scelta. 

Inoltre, ci sono molte più variabili da considerare quando si calcolano tutti i costi del tuo blog.

Tabella dei Contenuti

Quanto costa aprire un blog nel 2023? (Guida ai costi del blog)

Innanzitutto, è importante notare che il costo di apertura (e gestione) di un blog può effettivamente variare ampiamente a seconda delle decisioni che prendi su un’ampia gamma di costi di avvio e acquisti in corso. 

Ci concentreremo esclusivamente sul prendere decisioni finanziarie intelligenti in questa guida ai costi del blog.

Quest’anno, ci sono circa 31,7 milioni di blogger solo negli Stati Uniti e, se sei qui, probabilmente ti starai chiedendo se ora è il momento giusto per imparare ad aprire un blog e tuffarti nel settore.

Dopo oltre 6 anni di crescita di questo blog a più di 47.000 lettori mensili e dopo averlo trasformato in un’attività a tempo pieno per me stesso, ecco la mia opinione sincera: creare un blog può essere incredibilmente divertente, redditizio e immensamente gratificante, ma è anche importante prima capire: quanto costa un blog?

Alla fine vale davvero la pena investire in anticipo per aprire un blog?

Sì, e in questa guida alla comprensione dei costi del blog per raggiungere i tuoi obiettivi, analizzeremo (elemento per elemento) i costi esatti del blog che puoi aspettarti di sostenere nel 2023.

Ti mostrerò il costo minimo per aprire un blog nel modo più snello possibile, nonché le spese che puoi aspettarti di sostenere una volta che il tuo blog crescerà e sarai pronto a investire seriamente per trasformarlo in un’attività redditizia.

Qui, analizziamo i costi di riferimento per avviare un blog per 3 diversi gruppi:

  • Hobby Blogger (blog solo per divertimento o come sfogo creativo)
  • Part-time Bloggers (bloggare part-time per costruire lentamente un business)
  • Blogger a tempo pieno (blog come attività a tempo pieno)

Ecco perché: se hai appena iniziato e vuoi mantenere il tuo nuovo blog con un budget limitato, avrai una soglia di costi diversa rispetto a qualcuno che gestisce un blog e genera già un piccolo reddito in quanto ha senso per loro per passare a spese più premium come hosting web più veloce , plugin o temi migliori e strumenti di email marketing più robusti.

Per andare dritti al punto però…

Ecco esattamente quanto costerà creare un blog (e gestirlo) quest’anno, a seconda del tipo di blogger che vuoi essere.

Quanto costa avviare un blog nel 2023 (Riepilogo costi blog):

  • Quanto costa avviare un blog per hobby: € 34,50
  • Quanto costa aprire un blog Part-Time: € 65,40
  • Quanto costa creare un blog a tempo pieno: € 941,40

Per essere completamente trasparente, sarò il primo a dirti che questi numeri di riepilogo sono una semplificazione eccessiva e non necessariamente ciò che tutti coloro che creano un blog quest’anno dovrebbero aspettarsi di spendere. 

Perché la realtà è che la migliore risposta alla domanda… “quanto costa aprire un blog?” potrebbe essere leggermente diversa da quella di qualcun altro.

Ci sono molte aree in cui puoi ridurre significativamente i costi nel budget del tuo blog (a seconda dei tuoi obiettivi e se sei disposto a fare qualche sacrificio), mentre ci sono altre aree in cui potresti voler spendere un po’ di più.

Quindi, inizieremo pensando a che tipo di blogger vuoi essere e al punto di partenza più realistico in cui ti troverai per un budget del blog in questo momento.

Ora, senza ulteriori indugi, iniziamo!

Determina prima lo scopo del tuo blog (3 tipi di blogger)

Il costo per gestire un blog personale sarà molto diverso dal costo per gestire un blog da cui vuoi guadagnare e farlo diventare un vero e proprio business.

Un blog personale che crei su WordPress o su uno dei migliori siti di blogging gratuiti sarà strutturato in modo completamente diverso (e avrà un diverso insieme di obiettivi, strumenti, decisioni strutturali) rispetto a un blog che è impostato per generare entrate.

In questa guida, analizzeremo quanto costa bloggare nel modo più snello possibile e fino a quanto può costare gestire un blog aziendale serio.

Sei un blogger per hobby?

La prima categoria è il blog personale o hobby. 

Questo è il tipo di blogger che ha poco o nessun interesse a monetizzare il proprio blog: vogliono solo uno sfogo creativo per condividere la propria vita, praticare il proprio mestiere o tenere la famiglia aggiornata sugli avvenimenti locali. 

I blogger per hobby hanno solitamente un budget limitato, vogliono bassi costi iniziali e non usano nessun tool di blogging a pagamento che può accelerare la crescita. 

Chiamiamo questo gruppo il blogger per hobby .

Sei un blogger Part-Time?

La prossima categoria di blogger, quella dei blogger incalliti, ha sicuramente l’obiettivo di costruire un blog redditizio all’interno della loro nicchia, ma hanno altri impegni nella loro vita (come un lavoro a tempo pieno, famiglia o altro) che non consente loro di lavorare a tempo pieno per far crescere il loro blog.

Sono in grado di pubblicare contenuti con una certa frequenza e alla fine hanno in programma di fare soldi dal loro blog, ma sanno che ci vorrà del tempo per arrivarci mentre mantengono altre responsabilità chiave. 

Questa categoria di blogger è disposta a spendere un po’ più di soldi in anticipo per ottenere la giusta configurazione del blog che garantirà crescita e successo a lungo termine, ma non vuole fare un investimento enorme subito. 

Chiamiamo questo gruppo il blogger Part-Time .

Sei un blogger a tempo pieno?

L’ultima categoria è il blogger che è all-in in questo momento, pronto e disposto a spendere una quantità significativa di capitale in anticipo per crescere il più rapidamente possibile. 

Hanno un’idea chiara di cosa vogliono fare con il loro blog e si sentono a proprio agio con costi più elevati perché capiscono come si tradurranno in entrate. 

Questa categoria di blogger vede il proprio blog principalmente come un business. 

Chiamiamo questo gruppo il blogger a tempo pieno.

Quindi, quanto costa aprire un blog?

Diamo un’occhiata ai costi reali per avviare un blog, per ogni tipo di blogger.

I costi hardware del blog: € 0 – € 2.640

Quanto costa bloggare quest'anno - Una ripartizione visiva con schermate ed esempi

In genere, se consideri la domanda, quanto costa avviare un blog? probabilmente stai pensando prima al lato software delle cose. 

La piattaforma di blogging da scegliere, il piano di hosting, il design del tema e così via. 

Ma prima di tutto, anche l’hardware (computer) che scegli di utilizzare per il blog importante, soprattutto se non ne hai già uno che puoi utilizzare per i tuoi sforzi di blogging.

Se hai già un computer e uno smartphone, puoi saltare i costi hardware del blog

Mentre molti aspiranti blogger probabilmente hanno già un computer, per alcuni è ancora qualcosa da considerare nel costo dell’avvio di un blog. 

Non solo, ma considera che potresti dover aggiornare il tuo computer attuale se sei seriamente intenzionato a bloggare.

Ecco un elenco di alcuni degli elementi di base (hardware) di cui avrai bisogno se stai creando un blog .

Costi hardware per Hobby Bloggers: € 200

  • Computer portatile (o desktop): € 200

Per essere un hobby blogger, non hai davvero bisogno di molto hardware. 

Un laptop decente e uno smartphone possono bastare. 

In effetti, potresti non aver bisogno di nient’altro oltre a un computer per quanto riguarda i costi dell’hardware.

Se non hai già un laptop, puoi acquistarne uno su Amazon per meno di € 200 .

Probabilmente utilizzerai il laptop per qualcosa di più del semplice blog, quindi è un investimento da fare.

Se non hai già uno smartphone per la tua vita quotidiana, non è una necessità per i blog. 

È comodo controllare le cose o caricare contenuti quando sei in movimento, ma non è assolutamente necessario averlo.

Invece, potresti volere una fotocamera digitale economica in modo da poter caricare le immagini sul tuo blog. 

Se non sei interessato a fornire le tue immagini, puoi anche utilizzare immagini gratuite da siti di immagini come pexels.com e pixabay.com.

Costi hardware minimi per un hobby blogger: € 0 – € 200


Costo hardware per Part-Time Bloggers: € 1.400

  • Computer aggiornato (potente laptop): € 600 – € 2.000
  • Smartphone con una buona fotocamera (per foto e video): € 40/mese
  • Cuffie: € 60

Computer portatile aggiornato: € 600 – € 2.000

A livello di blogging frenetico, hai bisogno di un laptop che ti dia più funzionalità, affidabilità e potenza di elaborazione. 

Consiglio vivamente un computer portatile perché puoi portarlo ovunque. 

Se sei in viaggio o vuoi lavorare in un bar prima di iniziare il tuo lavoro quotidiano, puoi portare il tuo blog con te. 

È un piano molto più intelligente per un blogger che sta prendendo sul serio la crescita del proprio blog.

Il tipo di laptop che sceglierai dipende da te, ma vuoi che abbia una buona velocità di elaborazione e molto spazio di archiviazione. 

Un bonus sarebbe qualcosa che viene fornito con il software di editing video e foto.

Quanto costa aprire un blog  Ripartizione dei prezzi dei laptop hardware

I MacBook sono la scelta più popolare per i blogger (me compreso), ma i laptop basati su Windows stanno migliorando molto e possono essere un’opzione più conveniente. 

Il più delle volte, questa decisione si riduce alla preferenza. 

Quelli che sono abituati all’uno o all’altro generalmente vogliono restare fedeli a ciò che hanno utilizzato. 

Un MacBook costerà di più, ma tende ad essere molto più potente e durerà per la parte migliore di un decennio, rendendolo un laptop complessivamente migliore.

A seconda della marca e del modello del laptop che scegli, puoi aspettarti di pagare da € 600 a € 2.000 euro per un computer veloce che durerà anni.

Smartphone con una buona fotocamera: € 40/mese

Uno smartphone è estremamente utile per i blogger, il che lo rende un fattore essenziale per capire quanto costa avviare un blog. 

Ti tiene connesso al mondo digitale anche quando sei lontano da casa. 

Puoi ricevere e-mail in movimento e condividere rapidamente contenuti pertinenti sugli account social del tuo blog quando sei fuori casa.

Raccogliere foto o materiale video per il tuo blog è facile con uno smartphone. 

Potresti non avere sempre una fotocamera con te, ma probabilmente porti il ​​tuo cellulare ovunque tu vada. 

Compra uno smartphone che scatti foto e video eccellenti per scopi di contenuto.

Un altro motivo per avere uno smartphone è che puoi usarlo per vedere quanto è ottimizzato per i dispositivi mobili il tuo blog. 

Questo è utile perché si prevede che entro il 2025 oltre il 72% degli utenti Internet utilizzerà lo smartphone solo per connettersi al web.

Cuffie: € 60

Un buon paio di cuffie è essenziale per le sessioni di lavoro mattutine o notturne in un bar. 

Sono anche utili se vivi con altre persone e hai bisogno di concentrarti mentre lavori regolarmente sul tuo blog.

Puoi acquistare un paio di cuffie decenti per circa € 60 o spendere fino € 400 per quelle Bose di altissima qualità.

Costi hardware minimi per Part-Time Bloggers: € 0 – € 1.400


Costi hardware per blogger a tempo pieno: € 2.640

  • Laptop veloce, affidabile e top di gamma ( MacBook Pro ): da € 1.300 a € 2.600
  • Smartphone con piano dati elevato: € 90/mese
  • Cuffie Bose con cancellazione del rumore: € 300
  • Microfono di alta qualità: € 150

Laptop MacBook Pro: € 2.100

Per un blogger a tempo pieno, i costi dell’hardware saranno in qualche modo simili a quelli di un blogger incallito, ma con una grande eccezione: utilizzerai il tuo computer MOLTO di più.

Quindi, oggi vale la pena investire un po’ di più in anticipo nel miglior laptop possibile su cui puoi mettere le mani: un MacBook Pro. 

Questo computer è costruito per durare più di un decennio.

Il mio consiglio è di mettere le mani sul MacBook Pro da 13 pollici con le massime velocità di elaborazione e memoria: massimizzare queste due funzionalità ti garantirà di avere un laptop il più veloce possibile in grado di gestire diverse applicazioni multitasking contemporaneamente.

Smartphone: € 90/mese

Un blogger a tempo pieno può anche aspettarsi un piano telefonico di livello superiore per sbloccare più dati e un telefono più nuovo. 

Puoi aspettarti di pagare da € 80 a € 100 per questa combinazione. 

È sempre utile guardarsi intorno, perché potrebbe esserci un piano diverso che ti offre ciò che desideri a un prezzo migliore, ovviamente con un nuovo iPhone.

Cuffie: € 300

Le tue cuffie non devono essere necessariamente più costos, ma potresti volere cuffie con cancellazione del rumore come Bose QuietComfort 35 Wireless Bluetooth se prevedi di lavorare fuori dai bar, in uno spazio di co-working rumoroso o da un ufficio a casa dove animali domestici e bambini corrono in giro. 

Queste cuffie di solito costano da € 250 a € 350 a seconda di dove trovi i migliori sconti online.

Microfono: € 150

Per i blogger a tempo pieno, avviare un podcast tutto tuo (o almeno registrare alcuni video per un canale YouTube insieme al tuo blog) dovrebbe essere un qualcosa da fare per accompagnare i contenuti testuali del tuo blog. 

Un buon microfono per podcasting economico è un acquisto intelligente e la maggior parte di essi ti faranno spendere tra € 100 e € 200 su Amazon, sebbene ci siano anche molte opzioni meno costose.

Costi hardware minimi per un blogger a tempo pieno: € 0 – € 2.640


Costi di hosting (WordPress con ServerPlan): € 2,00/mese 

La prossima cosa da considerare quando si tratta di quanto costa avviare un blog: è la piattaforma di blogging e il piano di web hosting.

Sebbene ci siano siti di blog gratuiti (nessun hosting richiesto) che puoi utilizzare per testare le acque nella scrittura come hobby blogge, non posso che raccomandare ai nuovi blogger la combinazione WordPress con un piano di hosting ServerPlan.

Wix e Weebly sono scelte popolari tra le piattaforme di blogging gratuite, ma sono piuttosto limitate e in realtà non possiedi i diritti sul tuo blog. 

Anche se stai scegliendo un blog per hobby, ti suggerisco comunque di pagare il basso costo dell’hosting per avere totale libertà con i tuoi contenuti. 

Inoltre, se vuoi diventare più serio riguardo al blog e alla crescita del tuo sito, non dovrai passare attraverso il fastidio di spostare il tuo sito in seguito.

Andando avanti, abbatteremo i costi del blog utilizzando la combinazione di WordPress (come sistema di gestione dei contenuti) e un piano di hosting ServerPlan.

Costi di hosting per Hobby Bloggers: € 2,00/ mese

WordPress è un sistema di gestione dei contenuti (CMS) gratuito al 100% da utilizzare per gestire i contenuti del tuo blog, quindi l’unica cosa per cui dovrai pagare è l’hosting.

Quando si tratta di ospitare il tuo blog con un budget limitato, ServerPlan è ciò che consiglio. 

Per un hobby blogger, devi solo acquistare il loro piano StarterKit, che ti dà tutto ciò di cui hai bisogno per € 2,00 / mese.

È importante notare, tuttavia, che l’hosting ServerPlan viene pagato in anticipo con un unico pagamento (che ti da accesso all’ hosting e a un dominio complementare per un anno).

Costi di hosting minimi per gli hobby bloggers: € 2,00/mese


Costi di hosting per Part-Time Bloggers: € 5,75 / mese

Per un blog che stai prendendo sul serio e che speri diventare una fonte di entrate, ti consiglio di scegliere il piano di hosting più veloce di ServerPlan che include alcune funzionalità in più, chiamato Piano Startup.

Il loro piano Startup include molte funzionalità oltre a quelle che otterrai nel loro piano più economico, tra cui privacy del dominio gratuita, backup automatici e più spazio su disco (per far funzionare più velocemente il tuo sito). 

Questo piano ti costerà € 5,75/mese e, come con tutti i piani di hosting ServerPlan, il pagamento è annuale e in un’unica soluzione. 

Costi di hosting minimi per i blogger di Side Hustle: € 5,75 / mese


Costi di hosting per blogger a tempo pieno: € 5,75 / mese

Secondo me, anche se ti stai immergendo nel blog come un’attività a tempo pieno, non hai bisogno di un piano di hosting più robusto (o costoso) del piano Startup di ServerPlan finché non attiri migliaia di lettori mensili sul tuo blog .

Quindi per ora… attieniti al pano Startup di ServerPlan che ti costerà solo € 5,75 al mese e sarai a posto per un po’ mentre ti concentri su questioni più importanti (come ottenere lettori).

ServerPlan offre quello che viene chiamato hosting WordPress gestito, per quando sarai pronto all’ upgrade (leggi questa recensione di Serverplan a riguardo quando sei pronto). 

Costi minimi di hosting per blogger a tempo pieno: € 5,75/mese


Costo del nome di dominio: € 0

Un nome di dominio, l’indirizzo del tuo blog su Internet, è un’altra spesa relativamente piccola che i blogger devono pagare.

quanto costa creare un blog prezzi dominio

Per fortuna, se scegli ServerPlan per il tuo piano di hosting, otterrai il tuo nome di dominio incluso gratuitamente. 

Quindi, per creare il tuo blog, il costo del tuo nome di dominio sarà di € 0 se scegli ServerPlan.

Se non vuoi utilizzare ServerPlan per il tuo hosting e nome di dominio, o se vuoi cambiarlo in un secondo momento, ecco alcune altre opzioni:

Il prezzo di GoDaddy varia leggermente in base al nome di dominio che stai considerando di acquistare (i nomi popolari tendono a costare di più), quindi è difficile stimare esattamente quanto costerà ottenere un nome di dominio su GoDaddy. Per la maggior parte delle estensioni .com , di solito puoi aspettarti di pagare tra i € 10,00 e i € 20,00 all’anno. Ancora una volta, però, questi potrebbero essere solo prezzi di lancio e variano notevolmente a seconda di una serie di fattori.

NameCheap è un’altra solida opzione da valutare per l’acquisto di un nome di dominio economico, ma come con GoDaddy, il loro prezzo varia un po’ in base a una serie di fattori. Puoi aspettarti di pagare circa € 9 per la maggior parte dei nomi di dominio .com per il tuo primo anno di registrazione.

Google Domains addebita una quota di registrazione costante di € 12,00 per i nomi di dominio .com . Naturalmente, alcuni nomi sono considerati premium e costano di più su qualsiasi registrar di domini.

Costo minimo del nome di dominio per tutti i blogger: € 0


Costo del blog – tema WordPress: € 0 – € 49 

Scegliere un tema WordPress per il tuo blog è un passaggio estremamente importante nel processo di creazione del tuo blog.

Sebbene tu possa cambiare il tema in futuro, è necessario ricostruire il tuo sito Web, motivo per cui consiglio vivamente di scegliere un tema eccezionale dall’inizio, in modo da non avere il fastidio di apportare modifiche al tema in il futuro.

Costi del tema WordPress per Hobby Bloggers: € 0

Ci sono letteralmente migliaia di temi WordPress gratuiti disponibili, ma se stai cercando un tema gratuito che sia facile da usare, ultra veloce e che offra bellissimi layout, la mia raccomandazione n. 1 è Hello Theme del team di Elementor.

Questo tema gratuito Hello è stato creato per essere completamente compatibile con Elementor Page Builder.

Costo minimo per un tema WordPress per Hobby Bloggers: € 0


Costo del tema WordPress Part-Time e Blogger a tempo pieno: € 49

In qualità di blogger a tempo pieno o part-time, sei pronto a far crescere il tuo blog e le entrate che ne derivano, prendendo molto sul serio il tuo blog.

E se non provieni da un background nello sviluppo web, troverai estremamente vantaggioso utilizzare un tema premium e un generatore di pagine visive come Elementor in aggiunta al loro tema WordPress gratuito. 

I page builder premium come Elementor offrono molte più opzioni di personalizzazione e la libertà di modificare il design del tuo blog esattamente come desideri.

Sebbene Elementor inizi tecnicamente come gratuito, il piano personale PRO Page Builder di Elementor sblocca tutte le funzionalità che vorrai come blogger. (per € 49,00 all’anno):

Associare il loro tema gratuito Hello con Elementor PRO Page Builder è la strada da percorrere e manterrà i tuoi costi per creare un blog piacevolmente bassi.

Alla fine, nel tempo, potrebbe essere utile iniziare a investire in un tema completamente personalizzato che possa soddisfare le tue esigenze molto specifiche, ma ho bloggato per oltre 6 anni e ho cambiato temi premium solo una volta, quindi non temere.

Costo minimo per un tema WordPress per Blogger a tempo pieno e part-time: € 49,00


Costo del blog per plugin WordPress: € 0 – € 217 

Se non hai già familiarità con i plugin di WordPress, un plugin è un piccolo software che aggiunge nuove funzionalità al tuo blog.

Plugin di WordPress Quanto costa iniziare a bloggare

I plugin sono davvero utili per i blog basati su WordPress e possono permetterti di fare un numero davvero illimitato di cose con il tuo sito. 

Ci sono decine di migliaia di plugin gratuiti e premium disponibili nell’ecosistema di WordPress (come il plugin di blogging di Crocoblock per Elementor ), ma alcuni superano gli altri.

Ti consiglio di iniziare prima installando tutti i migliori plugin che consiglio nella mia guida su come aprire un blog

Dopo quei primi dieci, considera questi.

Costo dei plug-in WordPress per Hobby Bloggers: € 0

Un blogger per hobby non dovrebbe preoccuparsi di acquistare un plug-in premium. Ce ne sono molti utili che sono totalmente gratuiti. Eccone alcuni che potresti trovare utili.

  • Instagram Feed : il feed di Instagram ti consente di visualizzare il feed di Instagram direttamente incorporato nel tuo sito web.
  • Google Analytics per WordPress : potresti non monetizzare ancora il tuo sito web, ma è comunque intelligente installare Google Analytics o uno strumento di analisi premium come Fathom per capire chi sono i tuoi lettori e come scoprono i tuoi contenuti. È una buona cosa raccogliere informazioni se vuoi iniziare a monetizzare il tuo blog .
  • Envira Gallery Lite : puoi creare gallerie direttamente su WordPress e all’interno di Elementor, ma Envira Gallery Lite ti offre ancora più opzioni.

Costi minimi dei plugin WordPress per Hobby Bloggers: € 0


Costo dei plugin WordPress per Part-Time Bloggers: € 217 

I blogger part-time vorranno andare oltre i semplici plugin gratuiti e optare per l’utilizzo di almeno una piccola manciata di plugin premium per aiutare in tutto, dalla scrittura di ottimi contenuti per blog, all’assicurarsi di rispettare le migliori pratiche SEO, rendere il tuo contenuti facilmente condivisibili e altro ancora. 

Ecco i migliori plugin premium che vorrai avere:

  • Rank Math – € 59/anno : Rank Math SEO ha una versione gratuita molto robusta del loro plugin che ti aiuta a creare contenuti SEO-friendly (per posizionarti più in alto sui motori di ricerca). La versione gratuita offre ottimizzazione gratuita delle parole chiave, controlli di leggibilità, comunicazione con l’indicizzazione di Google e molto altro ancora. La versione premium del loro plug-in include suggerimenti per i collegamenti interni, approfondimenti sui contenuti, intelligenza artificiale per migliorare i contenuti e altro per cui considerare l’aggiornamento. La versione premium costa € 59 all’anno.
  • WooCommerce – € 0 : WooCommerce è un potente plug-in aggiuntivo di eCommerce (e costruttore di siti Web di eCommerce ) per i blogger interessati a utilizzare il proprio sito per vendere i propri prodotti. La parte migliore è che inizia in modo completamente gratuito e ti costa qualcosa solo quando desideri sbloccare funzionalità avanzate (o stai elaborando un volume elevato di transazioni).
  • WP Forms – € 79/anno : WP Forms è un plug-in premium estremamente utile per i blogger che desiderano includere qualsiasi tipo di modulo sul proprio sito (se non si dispone di un tema WordPress che consente già il facile inserimento di moduli). I loro strumenti per i moduli sono estremamente dinamici e partono da € 79 all’anno.
  • WP Rocket – € 49/anno : WP Rocket è il plug-in di memorizzazione nella cache più veloce per WordPress che mantiene il tuo sito Web estremamente veloce, anche quando hai molto traffico.
Costo del plug-in WP Rocket per avviare un blog

Costi minimi del plugin per WordPress di Side Hustle Blogger: € 187


Costi dei plugin WordPress per blogger a tempo pieno: € 217

I blogger a tempo pieno dovrebbero massimizzare tutti i migliori plug-in WordPress premium e altri plug-in chiave che aggiungono funzionalità intelligenti al tuo blog.

Oltre ai plug-in sopra elencati, potresti prendere in considerazione questi più avanzati (a seconda del tipo di blog che stai creando e al modo in cui monetizzerai i tuoi contenuti). 

Per questo motivo, tuttavia, non aggiungo nessuno dei plug-in seguenti all’ equazione per capire quanto costa avviare un blog. 

Se uno di questi può esserti utile, aggiungilo!

  • Zero BS CRM – € 204/anno : ZBS CRM (noto anche come Zero BS CRM), è un plug-in WordPress per la gestione delle relazioni con i clienti che ti offre informazioni dettagliate su chi sono i tuoi clienti. Questo è un plug-in estremamente utile per i blog incentrati sull’e-commerce che vendono prodotti direttamente dai loro siti. Il plugin è gratuito, ma puoi aggiungere estensioni a un costo premium. ZBS CRM si è anche unito di recente al team di Automattic, la società dietro WordPress, quindi puoi aspettarti integrazioni più straordinarie.
  • LiveChat – € 192/anno : LiveChat ti dà la possibilità di chattare immediatamente con i visitatori del tuo sito web. Se vendi prodotti direttamente sul tuo blog, questo è un ottimo plug-in da aggiungere al tuo mix, in modo tale da rispondere a domande importanti dei tuoi potenziali clienti in movimento. Il prezzo di LiveChat varia da € 16/mese a € 50/mese (o più) a seconda delle funzionalità.
  • WPML – € 29/anno : se sei interessato a raggiungere lettori in regioni del mondo in cui la lingua italiana non è così comune, allora il plugin multilingue di WordPress è quello che stai cercando. Il prezzo varia da € 29 a € 159. La versione più bassa può tradurre post, pagine, tag, menu di WordPress e altro, quindi sarai a posto.

Poiché molti di questi plug-in sono opzionali a seconda delle tue esigenze uniche, lascio i costi del plug-in allo stesso livello di quelli dei blogger part-time: € 187 .


Costi dello strumento di email marketing: € 0 – € 29/mese (e oltre) 

L’ email marketing è la linfa vitale di quasi tutti i blog redditizi. 

E il vero valore del tuo blog sta nella qualità della tua mailing list.

Come mai? 

L’email marketing è un modo per comunicare direttamente con i lettori del blog che hanno espresso interesse per ciò che fai e si sono iscritti per ottenere più contenuti.

Sono la tua prima tappa per capire come monetizzare il tuo blog e saranno anche una fonte illimitata di nuove idee per i blog post da scrivere. 

Ecco perché dovresti iniziare a creare una mailing list il prima possibile.

Costo dello strumento di email marketing per Hobby Bloggers: € 0 

Un hobby blogger probabilmente non è molto interessato a creare una mailing list, ma non è comunque una cattiva idea iniziarne una con l’obiettivo di costruire relazioni con i tuoi lettori e rendere il tuo un posto da visitare costantemente.

Inoltre, se sei un hobby blogger interessato a monetizzare il tuo blog in futuro, non c’è tempo come il presente per iniziare a creare una lista di email.

Strumenti di email marketing di Mailchimp per i blogger da considerare nei loro budget

La buona notizia è che puoi utilizzare il piano gratuito di Mailchimp con una funzionalità limitata impostata fino a 2.000 abbonati.

Dal momento che il tuo blog non è pensato per essere un’attività seria se è solo un hobby, potresti non superare mai quel limite di 2.000 iscritti, quindi Mailchimp sarebbe perfetto per le tue esigenze. 

Ciò significa che sarai in grado di mantenere un elenco di e-mail gratuitamente a tempo indeterminato.

Ad ogni modo, anche se ti identifichi come un blogger a tempo pieno, c’è una buona argomentazione da fare per iniziare con uno strumento gratuito come Mailchimp al fine di mantenere bassi i tuoi costi nei primissimi giorni, prima di aumentare fino a investire in uno strumento a pagamento come ActiveCampaign .

Costo minimo per gli strumenti di email marketing – Hobby Bloggers: € 0


Costo degli strumenti di email marketing per Part-time e Blogger a tempo pieno: € 0 – € 29/mese (e oltre)

Il mio consiglio sia per i blogger part-time che per i blogger a tempo pieno è lo stesso quando si tratta di strumenti di email marketing: ActiveCampaign.

active campaign strumento email marketing quanto costa aprire un blog

Probabilmente hai familiarità con Mailchimp, GetResponse e ActiveCampaign come le prime tre grandi scelte di email marketing per i blogger. 

Questa è una versione rapida della mia opinione su questi tre strumenti e sul motivo per cui ActiveCampaign.

A meno che tu non stia avviando il tuo blog con un elenco esistente di abbonati e-mail, ti suggerisco di attenersi alla versione gratuita Mailchimp per iniziare a raccogliere abbonati e conoscerli.

Se non stai lavorando attivamente per fare soldi con il tuo blog fin dall’inizio, non puoi davvero giustificare la spesa di uno strumento di email marketing (a pagamento) più potente come ActiveCampaign.

Una volta che inizi a superare i 1.000 iscritti, ti consiglio di eseguire l’aggiornamento a ActiveCampaign. 

Offre la maggior parte delle funzionalità, include la possibilità di fare e-mail marketing automation (che possono essere utilizzate per vendere i tuoi prodotti con il pilota automatico) e molto altro ancora. 

Il costo dell’utilizzo di ActiveCampaign aumenta con il numero di abbonati e-mail, ma il prezzo iniziale (per 1.000 abbonati) è di € 29/mese.

Costo minimo per gli strumenti di e-mail marketing per blogger part e full time: € 0 – € 29/mese


Costi di sicurezza: € 0 – € 240/anno 

I blog basati su WordPress. non sono dotati di una solida sicurezza (integrata) come ci si potrebbe aspettare da un costruttore di siti Web come Wix.

Tuttavia, la società di hosting che scegli per alimentare il tuo blog dovrebbe fornire un ulteriore livello di difesa. 

Ecco perché consiglio ServerPlan (includono la sicurezza).

Costi di sicurezza da considerare nell'avvio di un blog

Man mano che il tuo blog cresce (e genera entrate), la sicurezza diventa sempre più importante , poiché il tuo sito può essere preso di mira da hacker che cercano di sfruttare i tuoi guadagni.

Costi di sicurezza per Hobby Bloggers: € 0

Per fortuna, se hai scelto ServerPlan per ospitare il tuo blog, hai la sicurezza integrata di base.

Per un blog creato come hobby, i rischi per ulteriori minacce sono estremamente bassi e ciò che viene fornito con ServerPlan è tutta la sicurezza di cui avrai bisogno, per ora.

Costi minimi di sicurezza per un hobby blogger: € 0


Costi di sicurezza per Part-Time Bloggers: € 99/anno

Come abbiamo già spiegato, se stai ospitando il tuo blog tramite un’azienda rispettabile come ServerPlan, hai già un livello di base di monitoraggio della sicurezza in atto. 

Ma per ulteriore sicurezza, l’installazione di un plug-in di sicurezza facile da usare come Wordfence è un ottimo punto di partenza.

Wordfence plugin sicurezza blog wordpress da considerare nei costi di un blog

Wordfence parte da € 99 all’anno per l’installazione delle loro funzionalità di sicurezza avanzate su un blog. 

Di solito puoi ottenere uno sconto promozionale del 10-20% se ti iscrivi anche per più anni.

Con questo plug-in di sicurezza, aggiungerai molte funzionalità di sicurezza come:

  • Protezione password
  • Monitoraggio del traffico in tempo reale
  • Autenticazione a due fattori
  • Riparazione dei file
  • Blocco paese
  • Blocco manuale avanzato
  • Firewall
  • Scanner di malware

Costi minimi di sicurezza per un blogger Part-Time: € 99/anno


Costi di sicurezza per blogger a tempo pieno: € 240/anno

I costi di sicurezza di Cloudflare per il tuo blog

Per la massima sicurezza del tuo blog, Cloudflare è la scelta migliore (ed è quello che uso qui per proteggere il mio blog).

Il prezzo di Cloudflare varia da totalmente gratuito a € 200+ al mese a seconda delle dimensioni del tuo sito Web, del numero di visitatori che stai ricevendo, del numero di pagine che stanno proteggendo e così via.

Se sei un blogger a tempo pieno, probabilmente vorrai il loro piano Pro o Business. 

Il piano Pro è consigliato per “Siti Web, blog e portfolio professionali che richiedono sicurezza e prestazioni di base”.

Il Piano Pro include:

  • Sicurezza avanzata con Web Application Firewall (WAF)
  • Prestazioni migliorate con l’ottimizzazione delle immagini e dei dispositivi mobili
  • Priorità HTTP/2
  • Più controllo con funzionalità avanzate

Questo piano è un buon punto di partenza e costa: € 20/mese

Il piano aziendale è rivolto a siti Web e aziende che richiedono sicurezza avanzata, prestazioni e supporto prioritario. 

Ecco alcune rapide specifiche su questo prodotto:

  • Supporto 24/7/365
  • Certificati SSL personalizzati
  • Configurazione CNAME
  • Regole WAF personalizzate
  • Richiesta di ridimensionamento dell’immagine fino a 100.000

Vale la pena aggiornare questo piano una volta che hai un numero considerevole di lettori e costa € 200 al mese.

Costi minimi di sicurezza per un blogger a tempo pieno: € 240/anno


Costi extra per strumenti di blogging: € 0 – € 2.217 all’anno

Ecco un elenco dei migliori strumenti e plug-in extra che ho personalmente trovato utili per far crescere il mio blog nel corso degli anni.

Se stai cercando di rispondere alla domanda, quanto costa aprire un blog? Non dimenticare questi componenti aggiuntivi essenziali che ti aiuteranno a generare più traffico e guadagnare di più nei mesi a venire.

Costi degli strumenti extra per Hobby Bloggers: € 0

Per il tuo blog, consiglio vivamente di utilizzare solo strumenti e plug-in gratuiti. 

Comincia qui:

  • Google Analytics – Gratuito : dal 2005, Google Analytics è un servizio di analisi web (gratuito) creato e offerto da Google che consente ai proprietari di blog di tracciare e generare rapporti sul traffico del proprio sito web . Oggi è solo uno dei tanti strumenti di blogging offerti all’interno del Google Marketing Platform, progettato per gli esperti di marketing e gli inserzionisti per raggiungere più lettori.
  • Twinword Ideas – Gratuito : questo strumento di blogging gratuito del team di Twinword raccoglie i dati delle parole chiave direttamente da Google e da altri principali motori di ricerca, rendendolo più accurato della maggior parte degli altri strumenti gratuiti per la ricerca di parole chiave oggi disponibili. Sfruttare questo strumento gratuito ti aiuterà a scegliere argomenti intelligenti su cui scrivere (che le persone stanno già cercando online) e ti darà alcuni spunti per scrivere un titolo di blog su cui le persone faranno effettivamente clic.

Costi minimi per gli strumenti aggiuntivi per i blogger per hobby: € 0


Costo degli strumenti aggiuntivi per Part-Time Bloggers: € 290 all’anno

Come blogger part-time, inizierai a spendere un po’ per strumenti extra che aggiungono funzionalità significative al tuo blog.

Ricorda che in questa fase il tuo obiettivo è aumentare il traffico e monetizzare i tuoi contenuti, e questo tipo di strumenti valgono l’investimento per raggiungere tale obiettivo.

  • MonsterInsights – € 99,50/anno : per dirla semplicemente, MonsterInsights è un semplicissimo plug-in di Google Analytics per WordPress, che ti consente di visualizzare i tuoi dati GA direttamente all’interno della dashboard di WordPress. MonsterInsights ti consente di connettere facilmente il tuo blog WordPress con il tuo account Google Analytics (senza assumere sviluppatori o scrivere alcun codice), un’attività che a volte può essere un po’ più complicata di quanto la maggior parte dei nuovi blogger pensi, a seconda di quale dei migliori temi WordPress stai usando. MonsterInsights inizia gratuitamente e il loro piano Plus sblocca tutte le funzionalità aggiuntive di cui avrai bisogno a € 99,50 all’anno.
Plugin MonsterInsights per blog WordPress
  • Wordable – € 190/anno : convertire una bozza di un post di un blog da un documento Google in WordPress può essere un dolore incredibile. Ecco perché amo Wordable, ha salvato letteralmente centinaia di ore della mia vita. Dopo esserti registrato per la prova gratuita di Wordable , scaricherai il loro plugin e lo installerai sul tuo blog. Quindi, con un clic, sarai in grado di esportare istantaneamente Google Documenti in un post o in una pagina di WordPress sul tuo blog, senza problemi di formattazione. Wordable costa € 190 all’anno per essere eseguito su un blog.

Costi minimi degli strumenti aggiuntivi per i blogger di Side Hustle: € 290 all’anno


Costi degli strumenti extra per Blogger a tempo pieno: € 290 – € 2.217 all’anno

Oltre agli strumenti nella sezione del trambusto laterale sopra (che considero un must nella tua equazione di quanto costa avviare un blog?), ti consiglio di tenere conto di questi strumenti più avanzati per il budget del tuo blog, se puoi permettersi la spesa aggiuntiva e si è concentrati su una crescita seria nell’immediato.

  • SeoZoom – € 59/mese : considerato il miglior strumento SEO italiano per blogger e aziende online che vogliono posizionarsi più in alto su Google, SeoZoom ha più che guadagnato la sua reputazione nell’aiutare i creatori di contenuti a mettere a punto le più importanti strategie SEO per blog, con un particolare enfasi sulla ricerca di parole chiave & analisi dei concorrenti. Il piano più economico di SeoZoom ti costerà € 59 al mese, ma posso prometterti che ne vale la pena.
  • Teachable – € 348/anno : man mano che la tua attività di blogging cresce, la creazione e la vendita di corsi online sarà una normale conseguenza del processo per monetizzare il tuo blog. Teachable è stata a lungo una delle piattaforme di erogazione dei corsi online più facili da usare che non solo può fornire contenuti ai tuoi studenti, ma anche riscuotere pagamenti per tuo conto. Teachable parte da € 29/mese con fatturazione annuale.

A dire il vero, man mano che il tuo blog cresce, puoi spendere molto di più in tutti gli strumenti di blog avanzati disponibili.

Quindi la tua versione di, quanto costa avviare un blog? in realtà può variare parecchio a seconda del mix di strumenti che stai sfruttando per far crescere il tuo blog.

Costi minimi degli strumenti aggiuntivi per i blogger a tempo pieno (+ gli strumenti prt blogger part-time): € 290 – € 2.217


Costi pubblicitari: € 0 – € 1.000/anno

Costi pubblicitari per bloggare il tuo primo anno

Il costo della pubblicità è questione comune di discussione tra i blogger.

Dovresti pagare per la pubblicità o dovresti investire in strategie di marketing gratuite (probabilmente più lente) per far crescere il tuo blog? 

In realtà direi che c’è un tempo per i canali di marketing sia a pagamento che gratuiti, e dipende in gran parte da dove ti trovi nel tuo viaggio da blogger.

Ad esempio, se hai un blog nuovo di zecca senza ancora i mezzi per monetizzare il tuo traffico, non ha ancora senso pubblicare campagne pubblicitarie a pagamento sui tuoi contenuti .

Ti consiglio di essere attivo e funzionante abbastanza da far sì che i tuoi contenuti siano almeno in qualche modo monetizzati prima di spendere una quantità significativa del budget in annunci.

Ecco alcuni dei miei modi migliori per far crescere il tuo blog che includa sia canali gratuiti che a pagamento.

Costi pubblicitari per Hobby Bloggers: € 0

Inutile dire che un blogger per hobby non spenderebbe soldi in pubblicità. 

Senza avere alcuna intenzione di fare soldi dal proprio blog, non avrebbe davvero senso.

Tuttavia, probabilmente vorrai comunque attirare alcune persone sul tuo blog, anche per il divertimento di interagire con persone che sono anche interessate alle tue stesse cose. 

Ci sono un sacco di modi gratuiti per trovare il tuo pubblico di destinazione e far crescere i tuoi lettori, ne vediamo alcuni qui:

  • Pubblica su Pinterest : pubblicare su Pinterest è spesso molto più utile rispetto ad altre piattaforme di social media. Usa immagini orientate al ritratto con il testo direttamente sull’immagine. Queste immagini hanno le migliori prestazioni su Pinterest perché le persone che scorrono possono vedere a colpo d’occhio di cosa tratta il tuo blog post.
  • Usa anche altre piattaforme di social media : non fermarti a Pinterest. Condividi le informazioni sul tuo blog attraverso lo spettro dei social media. Ripubblica i post del tuo blog su Medium, condividi i tuoi contenuti più recenti su Twitter e pubblica foto rilevanti su Instagram. Unisciti a un gruppo su Facebook nella tua nicchia e condividi con loro i tuoi ultimi articoli.
  • Fai domande al tuo pubblico : se vuoi sapere cosa interessa al tuo pubblico, chiediglielo! Chiedi sui social media, nell’email marketing o direttamente in un post sul blog. Questo dà loro la possibilità di aumentare i tuoi post sui social media in base al coinvolgimento e ti dà anche un’idea del tipo di contenuto che vorrebbero vedere sul tuo blog.

Costi minimi per la pubblicità per Hobby Bloggers: € 0


Costi pubblicitari di Part-Time Blogger: € 0 – € 100

Che ti piaccia o no, pubblicizzare il tuo blog è un compito sperimentale.

In questo momento, non conoscerai i modi più efficaci per promuovere il tuo blog, finché non proverai alcune cose.

Puoi spendere un po’ di soldi per gli annunci sui social media (su Facebook o Pinterest), ma ci sono molti altri modi per far crescere il pubblico del tuo blog senza dover spendere molti soldi. 

Il mio consiglio è di limitare i costi pubblicitari sui social media a circa € 100 sulla piattaforma in cui il tuo pubblico sembra trascorrere la maggior parte del tempo.

Ecco alcuni modi che hanno funzionato bene per me nella crescita del mio blog:

  • Sviluppare un ecosistema di contenuti : un ecosistema di contenuti significa avere abbastanza contenuti pertinenti sul tuo sito a cui puoi collegarti internamente (come questo link qui per sviluppare una strategia di content marketing o elaborare la tua strategia di blogging generale). Ho collegato diversi articoli rilevanti in questa guida su quanto costa aprire un blog? perché ho passato molto tempo a creare il mio ecosistema di contenuti. In questo modo si ottengono due risultati. Uno, stabilisce la tua autorità su un argomento. L’altro ovvio vantaggio è che le persone trascorreranno più tempo sul tuo blog piuttosto che cercare informazioni sul sito di qualcun altro.
costi pubblicitari per promuovere un blog
  • Ottimizza il tuo blog per le classifiche di ricerca di Google : non approfondirò qui l’ottimizzazione per i motori di ricerca, ma è un aspetto estremamente importante per attirare più lettori sul tuo blog. Fai la tua ricerca di parole chiave, presta attenzione ai consigli del tuo plugin RankMath e usa strategie SEO per blog.
  • Contatta le persone (e i brand) che menzioni nei tuoi post : i blogger hanno molto più successo quando hanno un network forte. Un modo per far crescere la tua rete è includere altri blogger nei tuoi contenuti. Se citi qualcuno o ti colleghi al suo contenuto, contattali e faglielo sapere. Potrebbero condividere il tuo articolo con il loro pubblico e, anche se non lo faranno, hai comunque stabilito una buona connessione potenziale.

Costi pubblicitari minimi per Part-Time Bloggers: € 0 – € 100 (per sperimentare)


Costi pubblicitari per blogger a tempo pieno: € 0 – € 1.000 all’anno

Si è tentati di pensare che al livello di blogging a tempo pieno, dovresti spendere più soldi in pubblicità.

Anche se pubblicare guest post può effettivamente essere una buona opportunità per far crescere un po’ il tuo pubblico, questo è l’unico altro esperimento pubblicitario che ti consiglierei se sei ancora all’inizio del tuo viaggio nel blogging. 

Soprattutto se al momento non fai molto per quanto riguarda i contenuti monetizzati sul tuo blog.

Detto questo, sono un grande sostenitore del fatto che puoi far crescere il tuo blog senza emorragie di denaro. 

Ecco altri modi per creare il tuo pubblico che non ti costeranno un rene:

  • Offri corsi online ai lettori del tuo blog : offrire corsi online gratuiti ti costerà principalmente tempo, piuttosto che denaro. Sia che tu faccia pagare un corso o offri alcune lezioni online gratuite come incentivo per le persone a unirsi alla tua lista e-mail, è una grande opportunità per conoscere il tuo pubblico. Ti dà anche l’opportunità di affermarti come un’autorità nella tua nicchia di blogging .
  • Usa Quora : questo forum di domande e risposte affronta molti argomenti diversi. È utilizzato da un gruppo eterogeneo di utenti e ti dà il potenziale per entrare in contatto con molti tipi diversi di persone. Puoi trovare le domande che le persone fanno su un argomento all’interno della tua nicchia. Guarda quali domande continuano a sorgere ancora e ancora, quindi rispondi a quelle più popolari in un modo che metta in evidenza la tua esperienza. Puoi includere un invito all’azione che li indirizza al tuo blog per ulteriori letture. Ecco un esempio di risultato di ricerca per “blogging” su Quora. Anche in questa rapida ricerca puoi vedere che le persone vogliono principalmente sapere come creare un blog, come promuoverlo e si chiedono quanto possono guadagnare i blogger. Se il mio blog non trattasse già questi argomenti, questo mi confermerebbe l’importanza di contenuti relativi a questi argomenti.
Quora come fonte di traffico per far crescere il tuo blog e interagire con i lettori
  • Sii ospite di un podcast : un altro ottimo modo per raggiungere un nuovo pubblico è essere intervistato su un podcast piuttosto popolare all’interno della tua nicchia. Non devi nemmeno possedere un podcast per essere ospite di qualcun altro (dai un’occhiata alla mia guida sui blog vs podcast). Con la loro crescente popolarità, hai l’opportunità di raggiungere molte nuove persone.

Personalmente, consiglio di ottenere quanto più spazio possibile dai canali di marketing gratuiti prima di immergersi nei test pubblicitari a pagamento

Una volta che inizi ad aggiungere annunci a pagamento al tuo mix, la risposta alla tua versione di quanto costa aprire un blog? può aumentare in modo abbastanza drammatico.

Costi pubblicitari minimi per i blogger a tempo pieno: € 0 – € 1000/anno (per sperimentare)


Costi del blog per la creazione di contenuti (delega e amministrazione): € 0 – € 500/mese

Scriverai tutti i tuoi contenuti o ne delegherai alcuni?

All’inizio, è intelligente scrivere tutti i tuoi contenuti, ma se è difficile per te, cerca dei modi per esternalizzare gli aspetti più impegnativi del processo di creazione dei contenuti.

Ad esempio, se scrivere ti risulta difficile, prendi in considerazione l’assunzione di uno scrittore freelance che possa registrare audio di te mentre parli di un argomento particolare e lascia che compili una prima bozza di un articolo di cui puoi poi essere un editore.

Costi per la creazione di contenuti per Hobby Bloggers: € 0

Se stai bloggando semplicemente perché ti piace l’argomento e non perché vuoi fare soldi, non ha davvero senso assumere scrittori esterni o aiuto amministrativo. 

Quindi puoi andare avanti e selezionare la casella “gratuito” per questo e rimuoverlo dalla tua equazione quando si tratta di rispondere alla domanda: quanto costa avviare un blog?

Costi minimi per la creazione di contenuti per Hobby Bloggers: € 0


Costi di creazione dei contenuti per Part-Time Bloggers: € 0 – € 250/mese

Anche a questo livello di blogging, la maggior parte (se non tutti) dei contenuti che pubblichi dovrebbe essere scritta interamente da te.

Vale la pena investire il tempo extra per trovare la tua voce, sviluppare il tuo stile, esplorare il tono che assume il tuo contenuto e reagire al feedback dei tuoi primi lettori. 

Se inizi pubblicando contenuti scritti da altri, salterai questa fase molto importante del tuo sviluppo come scrittore.

Potresti voler esternalizzare alcuni contenuti man mano che il tuo blog cresce, ma all’inizio consiglio vivamente di non saltare questa importante fase di sviluppo.

Man mano che consolidi il tuo approccio, tuttavia, è sicuro iniziare a esternalizzare le prime bozze dei tuoi articoli o trovare un aiuto amministrativo per gestire la formattazione delle tue bozze trovando un freelance di talento su siti di lavoro freelance .

Costi minimi per la creazione di contenuti di Side Hustle Blogger: € 0 – € 250/mese


Costi per la creazione di contenuti di Blogger a tempo pieno: € 0 – € 500/mese

Anche se sei impegnato a far crescere il tuo blog sin dal primo giorno, la mia raccomandazione di prima è ancora valida: astieniti dall’assumere scrittori esterni quando hai appena iniziato (anche se il budget del tuo blog non è preoccupante), poiché è assolutamente cruciale per sviluppare il tuo stile di scrittura in un primo momento.

Potresti comunque volere un aiuto extra nei vari passaggi del processo di creazione dei contenuti. 

Ora, quando inizi a padroneggiare la tua voce e vuoi passare a un programma di contenuti più ambizioso, considera prima di assumere uno scrittore di guest post (per aiutare a promuovere i tuoi contenuti e essere pubblicato su altri siti).

Uno scrittore di guest post può aiutarti a creare contenuti che puoi quindi presentare ad altri blog (al fine di attirare lettori mirati e rafforzare la tua autorità di dominio).

Se vuoi assumere uno scrittore freelance per i tuoi contenuti, pensa a quale sia il tuo budget e se il contenuto varrà la spesa.

Il costo dell’assunzione di uno scrittore freelance può variare ampiamente a seconda della conoscenza, dell’esperienza e dell’abilità. 

Dipende anche da cosa vuoi che facciano, ma è sicuro prevedere un minimo di € 500/mese in costi relativi alla scrittura se prevedi di ricevere 1-2 articoli completati da un bravo scrittore ogni mese.

Costi minimi per la creazione di contenuti di Blogger a tempo pieno: € 0 – € 500/mese


Costi del blog di contabilità: € 0 – € 500 all’anno

La contabilità è una di quelle commissioni nascoste a cui potresti non pensare immediatamente.

Ovviamente non è importante se non hai intenzione di utilizzare il tuo blog per fare soldi, ma sarà un elemento da tenere in considerazione nell’ equazione di quanto costa avviare un blog? se stai guardando il tuo blog come un business futuro.

Costi di contabilità per Hobby Bloggers: e 0

Inutile dire che come hobby blogger, non è necessario trattare il tuo sito come un’azienda e le spese dovrebbero rimanere estremamente basse. 

In definitiva, non dovresti aver bisogno di tenere conto della contabilità nella tua domanda su quanto costa avviare un blog?

Costi minimi di contabilità per Hobby Bloggers: € 0


Costi aggiuntivi del blog che potresti non aver considerato: € 0 – € 370/mese

Ci sono alcune spese extra che potresti non considerare quando calcoli la tua versione di, quanto costa avviare un blog? 

Potresti chiamare questi- ‘costi nascosti’.

Alcuni di loro potresti già spenderli per uso personale, non correlato ai tuoi nuovi sforzi di blogging. 

Ad esempio, probabilmente paghi già Internet a casa, giusto? 

L’unica differenza ora è che potresti aver bisogno di un piano Internet più veloce per stare al passo con i tuoi obiettivi di blogging.

Hobby Blogger Costi aggiuntivi del blog: € 0 – € 40/mese

Anche se probabilmente paghi già per questo servizio, potresti voler aggiornare la velocità di connessione per caricare più velocemente le pagine del tuo blog.

Quanto spendi per Internet dipende molto da dove vivi e dal piano che scegli. 

È sicuro impostare questa stima dei costi tra € 40/mese e € 60/mese come tariffa di aggiornamento, anche se i tuoi piani locali potrebbero essere diversi.

Costi aggiuntivi minimi per (la maggior parte) dei provider Internet: € 0 – € 40/mese


Costo aggiuntivo del blog per Part-Time Bloggers: € 0 – € 160/mese 

Il blogger part-time vorrà sicuramente una connessione Internet veloce. 

Per raggiungere le massime velocità, impostiamo il costo tra € 60/mese e € 80/mese oltre a quello che stai già spendendo oggi.

I costi aggiuntivi includono forniture per ufficio, archiviazione di dati extra e molto caffè. 

Sebbene sia quasi impossibile calcolare esattamente quali saranno le tue spese, possiamo ipotizzare quali potrebbero essere.

  • Aggiornamento della velocità di Internet: € 60/mese – € 80/mese
  • Forniture per ufficio: € 20/mese – € 40/mese
  • Archiviazione dati extra con Google o Dropbox: € 10/mese
  • Bevande e snack da caffetteria: € 50/mese

Costi aggiuntivi minimi per i blogger Part-Time: € 0 – € 160/mese


Blogger a tempo pieno Costi aggiuntivi del blog: € 0 – € 370/mese

Analizzeremo rapidamente questo elenco di potenziali costi aggiuntivi per i blogger a tempo pieno, con alcune lievi modifiche rispetto ai blogger part-time.

  • Aggiornamento della velocità di Internet: € 60 – € 80/mese
  • Forniture per ufficio più regolari: € 100/mese – € 300/mese
  • Più spazio di archiviazione dati aggiuntivo con Google o Dropbox: € 20/mese
  • Altri snack da caffetteria (visite più frequenti): € 80/mese

Ricorda che questi non sono solo gli unici costi aggiuntivi che puoi sostenere: man mano che il tuo blog cresce e ottieni più traffico sul tuo sito, probabilmente vorrai implementare e aggiornare più strumenti relativi al blog come quelli che abbiamo trattato sopra (alla ricerca di una migliore monetizzazione del tuo blog).

Costi aggiuntivi minimi per i blogger a tempo pieno: € 0 – € 370/mese


Facciamo i conti: quanto costa davvero aprire un blog? (Riepilogo costi blog)

Quanto costa aprire un blog?

Questa è una buona domanda. 

Quanto costa creare un blog in realtà dipende molto da cosa vuoi ricavarne.

Costo minimo del primo anno per avviare un blog a scopo di lucro: € 65,40 .

Puoi davvero iniziare come blogger part-time (costruendo il tuo blog per farla diventare una fonte di reddito) per un minimo di € 65,40.

Questo non tiene conto dell’acquisto di un nuovo laptop o del pagamento di Internet. 

Quindi, se hai bisogno di un budget per l’acquisto di un nuovo laptop di base e consideri Internet di casa un costo correlato al blog, allora spenderai all’incirca di € 714,40 per il tuo primo anno da blogger. 

Questo numero può anche aumentare un po’ man mano che aggiungi più strumenti, temi o plug-in aggiornati.

Le vere variabili quando si tratta di quanto costa avviare un blog, sono le spese “piacevoli da avere” come strumenti, aggiornamenti al layout e al design del tuo blog e così via.

Voglio che tu abbia una buona idea del costo reale per avviare un blog, ma voglio anche che tu capisca che stai investendo in un business per te stesso.

Come ogni startup, puoi aspettarti di spendere soldi oggi… per fare soldi nel prossimo futuro.

Ricorda che detieni personalmente il potere di gestire queste spese nel modo che ritieni opportuno.

Quindi, quanto costa aprire un blog? La risposta sta davvero a te… e se mantieni il tuo budget il più snello possibile, allora € 65,40 dovrebbero bastarti per il tuo primo anno.

Se ti piacciono alcuni degli strumenti di blogging che uso e raccomando, ma non sei ancora pronto a investire su di essi, non farlo, non è necessario.

Soprattutto perché stai facendo decollare il tuo blog. 

Concentrati sui fondamentali:

Aggiungi nuove funzionalità, strumenti e spese (che sono giustificate) alla tua attività di blog man mano che cresce e inizia a guadagnare.

Indipendentemente dal modo in cui la vedi, è necessario un investimento iniziale per iniziare e avere successo con il tuo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri i miei servizi!

Dove imprenditori, freelance, creators e influencer trovano la soluzione alle proprie esigenze.

 

Ti accompagno nella creazione, lo sviluppo e la crescita del tuo business.

Dalla consulenza di web marketing strategico e operativo, allo sviluppo di siti web ed eCommerce.