fbpx
differenza tra blog e sito web

Qual è la differenza tra blog e sito web? (8 cose che devi sapere)

Ti stai chiedendo se creare un sito web o un blog ? Forse sei solo curioso delle differenze tra i due.

Potresti già avere qualche idea sulle loro somiglianze e differenze… o forse ti senti confuso.

Sia che tu voglia condividere le tue idee con il mondo, promuovere una causa a cui tieni, crearti una presenza online o persino avviare o far crescere un’attività, è importante chiarire cosa sono i siti web e i blog.

In questo modo, saprai cosa si adatta meglio alle tue esigenze.

In questo articolo, ti guiderò attraverso tutto ciò che devi sapere, con diversi esempi durante la lettura. 

Condividerò anche suggerimenti e strategie per far decollare il tuo blog o sito web.

Quando avrai finito di leggere, saprai esattamente cos’è un sito web, cos’è un blog e, soprattutto, qual è quello giusto per te.

Ecco cosa tratteremo. 

Puoi utilizzare questi collegamenti rapidi per passare direttamente alle informazioni che ti interessano di più.

Differenza tra blog e sito web (8 cose che devi sapere)

Tabella dei Contenuti

Sito web vs blog: c’è differenza?

Se hai cercato di fare soldi online, probabilmente hai visto persone parlare di “blog” e “siti web” come se fossero la stessa cosa. 

Quindi, un blog è un sito web?

V’è una differenza tra un blog e un sito web: un blog è solo un tipo di sito web.

Siti web e blog possono avere un aspetto molto diverso. 

Alcuni blog sono piccoli, gestiti da una persona nel tempo libero. 

Altri sono enormi piattaforme multimediali. 

Alcuni siti web hanno solo una pagina e un po’ di testo. 

Altri siti Web sono enormi negozi online.

Analizziamo un po’ più a fondo alcuni esempi e come potresti utilizzare un blog o un sito Web per raggiungere i tuoi obiettivi.

Che cos’è un blog?

Un blog è un sito Web con contenuti pubblicati regolarmente (spesso chiamati post di blog o semplicemente post). 

Questo tipo di sito Web deve utilizzare un software di blogging speciale .

Il software di blogging normalmente consentirà altre funzionalità specifiche del blog, come i commenti.

I primi precursori dei blog sono apparsi nel lontano 1993 e 1994, come giornali e diari online.

 Solo nel 1997 è stato coniato il termine “weblog” (“web log”), da cui deriva “blog”.

Successivamente, sono emerse diverse piattaforme di blogging, che hanno reso più facile per le persone creare i propri blog.

Oggi, molti blog hanno ancora post recenti mostrati in modo ben visibile sulla loro home page, ma questo non è un requisito.

Alcuni blog (incluso il blog che stai leggendo ora, Cristianiovino.com) sono strutturati in modo più professionale. 

Hanno una homepage “statica” che introduce l’attività e collegamenti ai contenuti chiave del blog.

Esistono molte piattaforme di blogging diverse, ma la più popolare è WordPress: è utilizzata dal 42% del Web (per creare sia siti Web che blog).

Parleremo di WordPress in modo più dettagliato in seguito, quando vedremo insieme come creare un blog.

Alcuni esempi di blog possono essere:

  • Cristian Iovino : scrivo contenuti dedicati al marketing digitale, al blogging e alla produttività.
  • BuzzFeed : tante notizie, opinioni, quiz e contenuti sulla cultura pop.
  • Salvatore Aranzulla : guide pratiche sul mondo web e tech generale.

Vuoi creare un blog di successo?

Inserisci il tuo nome e indirizzo e-mail e avrai accesso istantaneo al mio corso per creare un blog di successo capace di generare oltre 10.000€ al mese.

Perché usare un blog?

Allora perché dovresti usare un blog? 

Beh, ci sono molte buone ragioni. Forse una (o più) di queste risuona nelle tue corde.

  • Puoi usare un blog come sfogo creativo. Molti blogger amano pubblicare i loro pensieri e idee per un pubblico mondiale… per alcuni, questa è l’attrazione principale del blog. Se vuoi essere in grado di pubblicare i tuoi scritti gratuitamente, in un modo rapido e molto accessibile, il blog potrebbe essere un’opzione fantastica per te. Alcuni blogger pubblicano poesie, racconti o anche capitoli di romanzi sui loro blog.
  • Puoi usare un blog come piattaforma online. Forse vuoi affermarti come una figura influente o addirittura un leader di pensiero nel tuo campo. Se sei uno scrittore o un oratore, o se aspiri a diventarlo, il tuo blog ti offre una piattaforma per condividere idee e far crescere il tuo pubblico.
  • Puoi usare un blog come vetrina per il tuo lavoro. Ci vogliono solo 10-15 minuti per creare un blog… e se sei un Podcaster (o qualsiasi tipo di creativo), un blog può essere un modo davvero semplice per creare un portfolio online.
  • Puoi utilizzare un blog per tenere aggiornati familiari e amici sulle tue avventure. Potresti entrare nel travel blogging in modo da poter condividere tutte le tue foto e i dettagli del viaggio con la famiglia e gli amici in tutto il mondo, ad esempio. Questa può essere una buona opzione se non tutti i tuoi parenti sono sui social media: per leggere il tuo blog, non hanno bisogno di un account o di un’app sui social media, devono solo visitare il tuo sito web in qualsiasi browser web. Puoi facilmente inviare loro il link via email.
  • Puoi usare un blog come base per un business online. Anche se un blog non è un business da solo, molte persone fanno soldi con i blog, trasformando il loro blog in un secondo flusso di reddito o addirittura in una carriera a tempo pieno.
  • Puoi utilizzare un blog per promuovere un’attività esistente. Se gestisci già un’attività, che si tratti di un negozio online, un ristorante, una società di consulenza o qualsiasi altro tipo di attività, puoi utilizzare un blog come mezzo per promuovere ciò che fai. I post del tuo blog possono essere un ottimo modo per attirare nuovi potenziali clienti e aiutarli a conoscerti per fargli scoprire come puoi aiutarli.

Che cos’è un sito web?

Un sito web può essere qualsiasi pagina (o insieme di pagine) online. 

Potrebbe essere semplice come una singola pagina che contiene le informazioni di contatto di un’azienda, un po’ come un biglietto da visita online.

Se conosci il codice HTML, puoi creare un sito Web molto semplice utilizzando un semplice editor di testo.

Solitamente, però, i siti web vengono creati allo stesso modo dei blog, utilizzando appositi software.

In effetti, molte piattaforme di blog fungono anche da creatori di siti Web. 

Non devi necessariamente utilizzare le funzionalità di blogging per creare un sito Web.

In alcuni casi, i siti Web includeranno una sezione blog. 

Tuttavia, questo non sarà l’obiettivo principale del sito web.

Alcuni, molto diversi, esempi di siti Web includono:

  • Amazon.com : il più grande negozio online del mondo
  • Wikipedia.org : un’enciclopedia online enorme e gratuita
  • Down For Everyone Or Just Me? : un semplice sito web che ti permette di verificare se un sito non è disponibile in tutto il mondo o se solo tu hai problemi a connetterti

Perché usare un sito web?

Quando è una buona idea utilizzare un sito Web rispetto a un blog? 

Ci sono molte volte in cui l’utilizzo di un sito Web ha più senso – ad esempio:

  • È possibile utilizzare un sito Web per fornire informazioni su un’azienda o un’organizzazione (offline). Supponiamo che tu gestisca un centro di attività per bambini. Potresti creare un sito web con informazioni sugli orari di apertura, le strutture, il menu del bar e così via.
  • È possibile utilizzare un sito Web per fornire uno strumento o una risorsa, online nel browser o per il download. Ad esempio, esiste il sito web getpaint.net per consentire alle persone di scaricare il software Paint.NET (software gratuito per l’editing grafico/fotografico digitale).
  • Puoi utilizzare un sito web per creare una home page personale , come un biglietto da visita online o un curriculum online. About.me ti consente di creare facilmente un sito Web di una pagina con una breve biografia, oltre a collegamenti ai tuoi siti di social media.
  • Puoi usare un sito web per un evento speciale, come un matrimonio. Questo tipo di sito Web ti consente di fornire facilmente informazioni per i tuoi ospiti come orari, mappe, piani dei posti e dettagli della lista di nozze.
  • Puoi usare un sito web come un negozio online. Per creare questo tipo di sito Web, è necessario utilizzare uno speciale builder di siti Web eCommerce . Questo tipo di software ti consente di aggiungere prodotti al tuo sito, gestire l’inventario, registrare ed elaborare ordini, accettare pagamenti e così via.
  • Puoi utilizzare un sito web come forum online (o community). Se vuoi riunire persone che la pensano allo stesso modo, questo è un ottimo modo per farlo. Ti consente di creare una tua community piuttosto che fare affidamento su un grande sito di social media come Facebook, che potrebbe potenzialmente chiudere o bannare la tua community senza preavviso. Per farlo avrai bisogno di uno speciale software per forum, come bbPress per WordPress.

Creare un blog vs Creare un sito web

Sia che tu stia creando un blog o un sito web, seguirai un processo simile.

Innanzitutto, dovrai decidere quale software di blogging desideri utilizzare. 

Alcune piattaforme di blogging sono soluzioni “all-in-one”. 

Ciò significa che ottieni il software insieme al web hosting e all’opportunità di registrare un nome di dominio.

Altre piattaforme, come WordPress.org, ti danno solo il software, dovendo così acquistare un nome di dominio e un web hosting separatamente.

Questo può sembrare un po’ più scoraggiante quando sei appena agli inizi, ma ti dà molta più flessibilità a lungo termine (e spesso finisce per essere più economico).

Nella maggior parte dei casi, non è necessario impegnarsi con fermezza in un sito Web rispetto a un blog sin dal primo giorno. 

Molte piattaforme di siti Web possono essere utilizzate anche per creare blog e viceversa.

La mia raccomandazione principale è quella di utilizzare WordPress.org, che è ottimo sia per i blog che per i siti Web.

Ci sono migliaia di diversi plugin (componenti aggiuntivi) per dare al tuo sito WordPress funzionalità extra, molti dei quali sono completamente gratuiti.

Inoltre, ci sono un sacco di temi diversi (modelli/design) tra cui scegliere. 

Ancora una volta, molti sono gratuiti.

Strategie per blog

Esistono molti modi diversi per creare un blog di successo

Ora, condividerò con te alcune delle mie strategie di blogging preferite , e collegamenti a ulteriori informazioni presenti sul mio blog per aiutarti a metterle in pratica.

Strategia 1. Avere una nicchia chiara

A causa delle origini del blog, molti blogger iniziano trattando il loro blog come un diario personale. 

Scrivono di tutto ciò che gli interessa.

Non c’è niente di sbagliato in questo, ma se vuoi far crescere il tuo pubblico (oltre agli amici e alla famiglia) e persino fare soldi con un blog, devi concentrarti su un argomento specifico.

Questo è spesso chiamato “nicchia” del tuo blog. Per saperne di più, dai un’occhiata alla mia guida sulla scelta di una nicchia di mercato .

Probabilmente, il tuo blog apparterrà a un’ampia nicchia, come i “blog di viaggio” o i “blog di cucina”. 

Dovrebbe anche avere un focus chiaro, in termini di argomento e/o pubblico, per aiutarlo a distinguersi.

Ad esempio, se hai un blog di viaggi, potresti scrivere articoli sui viaggi ecologici (argomento specifico) o sui viaggi per i pensionati (pubblico specifico).

Quando stai cercando di capire di quale nicchia scrivere sul blog, non pensare solo a fare soldi. 

Scegli una nicchia a cui tieni sinceramente: una di cui saresti felice di continuare a scrivere per gli anni a venire.

Strategia 2. Ottieni più traffico (visitatori)

Qualunque sia la ragione del tuo blog, probabilmente vorrai avere più visitatori.

Questo significa ottenere più traffico sul tuo blog .

Un ottimo modo per farlo è scrivere il tipo di contenuto che le persone stanno già cercando su Google. 

Per fare ciò, è necessario fare la ricerca delle parole chiave .

Una volta che conosci le parole chiave a cui ti rivolgi, puoi utilizzare i principi della SEO on-page (ottimizzazione dei motori di ricerca) per rendere i tuoi contenuti facili da capire sia per i lettori che per i motori di ricerca.

Naturalmente, i motori di ricerca non sono l’unica fonte di traffico per il tuo blog.

È una buona idea mirare a ottenere traffico da una varietà di luoghi diversi, poiché ciò rende il tuo blog più resiliente ai cambiamenti nell’algoritmo di Google.

Molti blogger ottengono molto traffico dai social media e dai blog di altre persone (vedi strategia 4).

Strategia 3. Produrre contenuti regolari

Per creare un blog di successo, devi pubblicare contenuti con regolarità.

Potrebbe sembrare facile quando hai appena iniziato e ti senti pieno di idee ed entusiasmo… ma con il passare delle settimane e dei mesi, molti blogger trovano trovano difficoltà nel rimanere costanti.

Un ottimo modo per rimanere in carreggiata è creare un calendario editoriale dei contenuti che prevedi di pubblicare.

In questo modo, puoi andare avanti… e non rimarrai senza idee per i contenuti del tuo blog

Non pensare di dover produrre molti contenuti. 

I lettori preferiscono avere due o tre contenuti davvero buoni ogni mese piuttosto che diversi articoli fatti senza voglia o frettolosamente ogni settimana.

Stabilisci un programma realistico per te stesso… e poi attieniti ad esso.

Strategia 4. Crea connessioni con altri blogger

Una delle grandi cose del mondo dei blog è che puoi ottenere molto di più collaborando con gli altri piuttosto che competendo con loro.

Retwittando i post di altri blogger, commentando i loro articoli, diventando un loro affiliato o anche semplicemente inviando loro una bella email, puoi creare connessioni che aiutano entrambi e che portano benefici anche ai tuoi lettori.

La pubblicazione di guest post è un modo particolarmente efficace per costruire una forte connessione non solo con un altro blogger ma anche con il suo pubblico.

Quando pubblichi un articolo per un blog, scrivi un contenuto per loro, con il tuo nome, riceverai una “menzione biografica” alla fine del tuo articolo in cui puoi scrivere qualcosa su di te e collegarti al tuo blog.

Strategie per siti web

A differenza di un blog, il tuo sito web rimarrà piuttosto statico nel tempo. 

Non pubblicherai nuovi contenuti su base regolare.

Invece, è più probabile che spinga le persone ad agire, come visitare il tuo negozio fisico, effettuare un acquisto online o chiamarti per assumerti.

Strategia 1. Progetta il tuo sito web intorno all’azione

Pensa a cosa vuoi che facciano i visitatori del sito web. 

Nella maggior parte dei casi, non vorrai che restino semplicemente in giro sul tuo sito web. 

Invece, vuoi che si spostino dal tuo sito Web e intraprendano qualche tipo di azione.

Assicurati che sia chiaro cosa dovrebbero fare dopo – potrebbe essere qualcosa del tipo:

  • Ti sto scrivendo per prenotare una stanza nella tua sala comune.
  • Compilando un modulo per prenotare il loro primo appuntamento con te.
  • Ti chiamo per prenotare un tavolo.
  • Sto raggiungendo la tua posizione.
  • Approfittando di un’offerta speciale.
  • Iscriviti alla tua mailing list in modo da poter inviare loro maggiori informazioni.

Strategia 2. Mantieni aggiornato il tuo sito web

Alcuni siti web avranno una sezione “notizie” che funziona come un blog. 

Questo può essere un buon modo per condividere gli aggiornamenti. 

Tuttavia, è comunque molto importante assicurarsi che tutte le altre pagine del tuo sito web siano aggiornate.

Parliamo spesso di siti web come contenuti “statici”, ma questo non significa che scrivi il contenuto una volta e non lo cambi mai.

Dovresti rivedere regolarmente le pagine chiave del tuo sito, come la pagina Informazioni, i dettagli di contatto e le domande frequenti, per assicurarti che nessuna informazione sia obsoleta.

Durante la pandemia di coronavirus, ad esempio, potresti aver modificato le informazioni sul tuo sito Web per informare le persone di nuovi orari di apertura, restrizioni o precauzioni.

Se questi dettagli ora sono cambiati, devi andare a modificarli in tutto il tuo sito web.

Anche se hai solo un sito web piccolo e semplice, è una buona idea rivederlo rapidamente su base regolare per assicurarti che tutto sia aggiornato.

Ad esempio, se sei un libero professionista e dichiari di avere 3 anni di esperienza, ti consiglio di aggiornarlo ogni anno.

Strategia 3. Assicurati che il tuo sito web funzioni

Sei mai andato su un sito web per effettuare una prenotazione o contattare qualcuno, solo per scoprire che il modulo di contatto non funziona? O forse hai inviato un messaggio ma non hai mai ricevuto risposta?

A volte, gli aggiornamenti al software del tuo sito web o le modifiche da parte del tuo host web possono significare che qualcosa sul tuo sito web si rompe.

Ogni mese o due, esamina le funzionalità chiave del tuo sito Web, come la procedura di pagamento o il modulo di contatto, per assicurarti che funzioni come previsto.

Strategia 4. Aiuta le persone a trovare il tuo sito web

Affinché il tuo sito web sia efficace, le persone devono conoscerlo. 

Ciò significa assicurarsi che abbiano molte opportunità per visitarlo – potresti:

  • Stampa i biglietti da visita con l’indirizzo del tuo sito web e tienili fisicamente a disposizione nel tuo luogo di lavoro.
  • Pubblicizza il tuo sito web su giornali o riviste locali.
  • Incolla l’URL del tuo sito web sul tuo veicolo.
  • Assicurati che l’URL del tuo sito web sia nella tua scheda di Google Business (questo viene visualizzato in Google Maps).
  • Collegati al tuo sito web dalla tua pagina Facebook e da altre pagine di social media.
  • Usa le parole chiave sul tuo sito web per aiutare le persone a trovarlo quando cercano il tuo tipo di servizio o prodotto (ad esempio quando cerchi ristoranti nella tua zona, se gestisci un ristorante).
  • Consentire ai blog locali e alle directory aziendali di conoscere il tuo sito web.

Vuoi creare un blog di successo?

Inserisci il tuo nome e indirizzo e-mail e avrai accesso istantaneo al mio corso per creare un blog di successo capace di generare oltre 10.000€ al mese.

Sito web vs blog: qual è quello giusto per te?

La buona notizia è che non devi necessariamente decidere, una volta per tutte, tra un sito web e un blog.

Le piattaforme di creazione di siti Web più popolari ti consentono anche di aggiungere un blog: non devi farlo subito, ma potresti includere un blog sul tuo sito Web in futuro.

Allo stesso modo, puoi iniziare con un blog, ma aggiungere molte funzionalità che sono più simili a un sito web, come un negozio online, una prima pagina statica e altre pagine come ” About ” o ” Servizi ” che sono pagine anziché articoli.

Che tu stia creando un blog o un sito web, dovrai scegliere la piattaforma giusta su cui costruirlo.

Ti consiglio di utilizzare WordPress self-hosted con ServerPlan come host web.

Se hai intenzione di creare un blog per fare soldi, ho una grande risorsa per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi più velocemente.

Il mio business plan gratuito per blogger ti guida attraverso tutto ciò che devi sapere, dalla definizione di ciò che vuoi ottenere alla mappatura della tua strategia fino al lancio del tuo blog. Scopri di più e scaricalo qui.

Detto ciò, se hai dubbi o domande non esitare a pormele, ti aspetto nei commenti.

A presto,
Cristian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri i miei servizi!

Dove imprenditori, freelance, creators e influencer trovano la soluzione alle proprie esigenze.

 

Ti accompagno nella creazione, lo sviluppo e la crescita del tuo business.

Dalla consulenza di web marketing strategico e operativo, allo sviluppo di siti web ed eCommerce.